Roletto

Allegri: Italia? Si lavorare sui ragazzi

"In Italia è necessario fare qualche passo indietro, tornare a lavorare sui ragazzi, sui particolari: il calcio è un gioco". Questa la ricetta di Massimiliano Allegri, per curare i malanni del calcio italiano "Noi abbiamo un 2001, Fagioli, che è un piacere veder giocare, perché conosce il calcio - prosegue l'allenatore della Juventus, alla vigilia della ripresa di campionato -. Non ne escono fuori sempre di questi ragazzi e sarebbe bello non perderli: per farlo si dovrebbe fare quello che si faceva prima, lavorare sui singoli giocatori". Secondo il tecnico, ne trarrebbe beneficio anche la Nazionale, reduce da risultati deludenti anche con Mancini in panchina: "Ha iniziato un lavoro e ci vuole pazienza, fiducia e soprattutto equilibrio. Bisogna rivedere quelle che sono state, negli ultimi 20 anni, le idee di calcio. Serve un programma rivolto non solo ai giocatori, ma verso gli insegnanti e gli educatori. Perché magari c'è qualcuno che gli insegna male...".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie