Duplice omicidio, annullato ergastolo

Ci sarà un nuovo processo a Torino per uno giallo fra i più intricati degli ultimi anni nel capoluogo piemontese: l'omicidio di Pietro Tevere, 39 anni, ucciso con un colpo di pistola alla nuca e trovato nel bagagliaio della sua auto il 7 gennaio 2012, e di Cosimo Vasile, 48 anni, freddato da tre fucilate al volto il 5 gennaio 2013. La Cassazione ha annullato l'ergastolo inflitto al presunto killer, Antonino Giambo, e ha ordinato un nuovo processo in corte d'appello. Per un altro imputato è stata invece confermata la condanna a 5 anni e 10 mesi per ricettazione e violazione della legge sulle armi. Gli inquirenti ritengono che il duplice delitto sia una regolamento di conti nell'ambito della malavita. Il movente, in particolare, sarebbe una lite sui proventi di una rapina avvenuta in Canavese fra il 21 e il 22 settembre 2011, quando un gruppo di sconosciuti si impadronì di tondelli preassemblati, destinati alla Zecca dello Stato per la produzione di monete, per un valore complessivo di 4 milioni di euro.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Eco del Chisone
  2. Torino Oggi.it
  3. Torino Today
  4. Targatocn.it
  5. Giornale La Voce

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Roletto

FARMACIE DI TURNO